Come dorme il beneficio della criniera del leone?

Quali sono i benefici per la salute della criniera del leone?

Quali sono le cause più comuni dei problemi del sonno?

Quali sono gli effetti negativi dei disturbi del sonno?

In che modo i funghi adattogeni influenzano il ciclo del sonno?

La criniera del leone può farti dormire?

Puoi prendere la criniera del leone prima di andare a letto?

Come puoi prendere la criniera del leone per dormire?

Cosa sono i funghi criniera di leone?

Hericium erinaceus, altrimenti noto come criniera di leone, è un fungo funzionale noto per le sue proprietà di miglioramento dell’umore. È stato utilizzato nella medicina tradizionale cinese per secoli ed è ancora un alimento base per le persone attente alla salute.

Questo saprotrofo si nutre dei detriti degli alberi morti e si trova comunemente in Asia, Europa e Nord America.

I numerosi benefici per la salute della criniera di leone hanno suscitato l’interesse dei ricercatori negli ultimi anni, ma c’è ancora molto da imparare sugli effetti di questo fungo medicinale sulla mente e sul corpo.

Benefici per la salute della criniera del leone

La ricerca sul benefici per la salute del fungo della criniera del leone indica che questo fungo ha il potenziale per promuovere la rigenerazione dei nervi attraverso la produzione di proteine ​​​​del fattore di crescita nervoso (NGF) e riparare le cellule cerebrali. Sembra alleviare i sintomi della demenza, alleviare la confusione mentale, nonché migliorare la funzione cerebrale generale e la salute neuronale.

Alcuni dei potenziali effetti benefici della criniera di leone includono:

  • riduce i sintomi di ansia e depressione
  • Fornisce effetti anti-infiammatori
  • migliora le funzioni del sistema nervoso centrale stimolando i fattori di crescita nervosa
  • ha un effetto protettivo sul cervello e migliora la salute del cervello
  • riduce il rischio di malattie cardiache e coaguli di sangue
  • promuove la crescita dei neuriti
  • previene la perdita di memoria e protegge dal lieve deterioramento cognitivo
  • abbassa gli zuccheri nel sangue, il che è abbastanza utile per chi soffre di diabete
  • incoraggia l’apoptosi (morte cellulare) delle cellule tumorali e ha il potenziale per combattere il cancro
  • migliora la salute dell’intestino
  • rafforza il sistema immunitario e migliora la funzione immunitaria
  • ha proprietà neuroprotettive e riduce i danni ai nervi nelle malattie neurodegenerative, come sclerosi multipla e il morbo di Alzheimer

Composti bioattivi trovati nella criniera del leone

Hericium erinaceus contiene una miriade di composti bioattivi, come:

  • polisaccaridi
  • beta-glucoxlan
  • polipeptidi
  • enzimi digestivi
  • fibre prebiotiche
  • hericenones ed erinacines

Sebbene molti di questi composti stiano appena iniziando a essere compresi dalla scienza, alcuni sono noti per avere effetti profondi. Ad esempio gli hericenoni, presenti nei corpi fruttiferi della criniera del leone, e gli erinacini, presenti nel micelio del fungo, hanno un incredibile potenziale neurotrofico.

Quali sono le Cause comuni di disturbi del sonno?

Alcune delle cause più comuni di disturbi del sonno sono:

  • disturbi fisici, come ulcere e malattie croniche
  • farmaci, inclusi alfa e beta bloccanti, corticosteroidi e antidepressivi SSRI
  • malattie psichiatriche, come depressione e ansia
  • fattori ambientali, tra cui stress, alcol e caffeina
  • genetica (ad esempio, la narcolessia è un disturbo genetico del sonno)

Disturbi del sonno più comuni

I cinque disturbi del sonno più comuni includono:

  1. Sindrome delle gambe senza riposo (RLS)
  2. Disturbo comportamentale del sonno REM (RBD)
  3. Narcolessia
  4. Insonnia
  5. Apnea notturna

Effetti negativi della privazione del sonno

Dei cinque principali disturbi del sonno, quattro portano a diversi livelli di privazione del sonno, causati dall’incapacità di addormentarsi o di dormire abbastanza profondamente durante la notte. La privazione prolungata del sonno può portare a gravi problemi di salute fisica e mentale, come:

  • ridotta capacità di attenzione
  • pensiero rallentato e problemi di memoria
  • mancanza di energia
  • frequenti cambiamenti di umore
  • perdita di peso
  • palpitazioni
  • aumento del rischio di malattie cardiache
  • aumento del rischio di malattie croniche, come il diabete di tipo 2

Funghi adattogeni e ritmo circadiano

Una delle tante proprietà adattogene dei funghi medicinali, incluso l’Hericium erinaceus, è la loro capacità stimolare la produzione circadiana di cortisolo e stabilizzare il ritmo circadiano.

In che modo il cortisolo influisce sul ciclo del sonno?

Secondo a studio pubblicato su PubMed Central, gli adattogeni aiutano a stabilizzare i livelli di cortisolo, un ormone responsabile della sensazione di veglia e attenzione. Questo ormone raggiunge il picco al mattino e diminuisce durante il giorno, raggiungendo un valore minimo durante la notte.

Bassi livelli di cortisolo ti consentono di addormentarti facilmente durante la notte. Tuttavia, problemi legati allo stress, una cattiva alimentazione e la mancanza di esercizio fisico possono causare un aumento dei livelli di cortisolo nel corso della giornata, con conseguente scarso sonno.

Funghi adattogeni e cortisolo

I funghi adattogeni hanno proprietà di potenziamento del cervello, il che significa che possono causare un aumento dei livelli di cortisolo mattutino se assunti regolarmente, il che avrà un effetto benefico sulla produttività. La criniera del leone, ad esempio, è stata dimostrata hanno un effetto sulla memoria e sulla concentrazione se assunti nelle prime ore della giornata.

A causa del picco mattutino, i livelli di cortisolo si stabilizzeranno durante il giorno e si abbasseranno durante il sonno. Pertanto, se assunto al mattino, i funghi adattogeni come la criniera di leone possono essere un ottimo modo per ripristinare il ritmo circadiano e aiutarti a mantenere un programma di sonno sano.

La criniera del leone può farti dormire?

Sebbene siano necessari ulteriori studi sugli effetti della criniera del leone sul sonno, gli studi attualmente disponibili sugli animali e sull’uomo sembrano suggerire che questo fungo può fare miracoli per una buona notte di sonno.

Anche se la criniera del leone non rende sonnolenti, la sua influenza stabilizzante sui livelli di cortisolo può favorire un sonno più facile e riposante prima di coricarsi.

Per esempio, secondo uno studio del 2019, Gli integratori di criniera di leone hanno migliorato i disturbi del sonno nei pazienti affetti da sovrappeso o obesità. Dopo aver assunto la criniera di leone per 8 settimane, i partecipanti hanno riferito un miglioramento dell’umore (livelli inferiori di depressione e ansia) e una migliore qualità del sonno.

Questo studio ha anche esaminato il pro-BDNF e il BDNF (fattore neurotrofico derivato dal cervello) circolanti come potenziali biomarcatori responsabili del beneficio della criniera di questo leone. La criniera del leone ha un potenziale neurogenetico conosciutopoiché stimola la produzione di crescita nervosa e di fattori neurotrofici derivati ​​dal cervello.

Mentre i livelli di BDNF non sono aumentati, i livelli del suo precursore, pro-BDNF, lo hanno fatto questo fattore neurotrofico potrebbe essere correlato alla capacità della criniera del leone di migliorare la qualità del sonno.

Hericium erinaceus per dormire

Criniera del leone e disturbi del sonno legati allo stress

Il fungo della criniera del leone favorisce un sonno profondo durante i periodi di stress acuto, secondo uno studio pilota del 2015. Questo studio ha esaminato gli effetti dell’Hericium erinaceus su studentesse universitarie durante un periodo di esami stressante.

I risultati mostrano che la criniera del leone è stata in grado di ridurre i livelli di ansia nelle partecipanti donne dopo 4 settimane di utilizzo, il che ha portato a un miglioramento generale del loro benessere soggettivo. I partecipanti hanno anche riferito di aver avuto un sonno più riposante grazie ai livelli di stress più bassi.

Di cosa possiamo dire in modo definitivo Criniera del leone e disturbi del sonno

Ecco cosa sappiamo fino ad oggi sull’Hericium erinaceus e sui disturbi del sonno:

  1. È stato dimostrato che gli adattogeni, incluso l’Hericium erinaceus, migliorano il ritmo circadiano stabilizzando i livelli di cortisolo durante il giorno.
  2. Secondo uno studio sull’uomo, la criniera del leone è stata in grado di migliorare la qualità del sonno REM nelle persone in sovrappeso dopo 8 settimane di utilizzo.
  3. Il meccanismo alla base degli effetti dell’Hericium erinaceus sul sonno potrebbe essere correlato alle sue proprietà neurogenetiche e alla capacità di stimolare i fattori di crescita nervosa.
  4. La criniera del leone può anche alleviare i problemi del sonno legati allo stress, secondo uno studio condotto su studentesse universitarie durante la stagione degli esami.
  5. Sono necessari ulteriori studi per scoprire completamente i meccanismi della criniera del leone e i suoi effetti benefici sul sonno.
  6. Dato che non ci sono svantaggi nel prendere la criniera di leone, il suo basso costo e l’elevata disponibilità, potrebbe avere senso includere questo fungo nella propria dieta come un modo per migliorare il sonno.

Interessato a Prendere la criniera del leone per dormire?

Se sei interessato a provare la criniera di leone per dormire, perché non mangiarla a colazione? Nostro Granola FunghiAdattogeniSuperfood contiene un estratto biologico di fungo criniera di leone, nonché estratti iperconcentrati di chaga E funghi cordyceps.

Granola ai funghi Forij

Oltre a fornirti i nutrienti presenti in questi funghi adattogeni, la nostra granola è vegana, senza glutine e composta da ingredienti biologici. È disponibile in tre gusti, ognuno ugualmente delizioso. Se non riesci a decidere un gusto, offriamo anche un pacchetto con tutte e tre le opzioni, così puoi avere un po’ di varietà con cui iniziare la giornata.

Criniera e sonno del leone FAQ

Quali sono gli effetti collaterali della criniera di leone?

Non ci sono ricerche su effetti collaterali degli estratti di criniera di leone, ma prove aneddotiche e secoli di utilizzo suggeriscono che questi funghi medicinali sono completamente sicuri da consumare. Tuttavia, sii cauto Interazioni farmacologiche con la criniera del leonepoiché il fungo può interagire con antidiabetici e anticoagulanti.

Puoi prendere la criniera del leone prima di andare a letto?

Gli estratti di funghi adattogeni stimolano il cervello e possono fornire effetti stimolanti simili alla caffeina. Pertanto, dovresti evitare di assumere un integratore di funghi criniera di leone prima di andare a letto, soprattutto se sei sensibile alla caffeina, poiché potrebbe renderti irrequieto e incapace di addormentarti. Considera invece l’idea di assumere la criniera di leone al mattino per trarne i benefici durante la giornata lavorativa.

La criniera del leone è un sedativo?

No, la criniera di leone non è un sedativo. Tuttavia, a causa del beneficio ansiolitico della criniera del leone, potresti sentirti più calmo e rilassato dopo aver assunto questo fungo adattogeno, ma senza la sonnolenza che spesso accompagna i sedativi. Pertanto, l’uso regolare della criniera di leone può aiutare a migliorare la qualità del sonno, soprattutto se hai difficoltà ad addormentarti a causa dell’ansia.

Puoi mettere insieme la criniera di leone e i funghi reishi?

Sì, puoi prendere la criniera di leone con qualsiasi fungo medicinale, inclusa la coda di tacchino, il maitake e il fungo reishi. Quando si tratta di funghi medicinali, il tutto è migliore della somma delle sue parti, quindi probabilmente otterrai maggiori benefici dalla criniera di leone se la prendi con altri funghi adattogeni.

Quanto tempo impiega la criniera del leone per funzionare?

Gli effetti della criniera del leone sono cumulativi, il che significa che più la usi, più noterai i suoi benefici. Dovresti sperimentare alcuni benefici della criniera di leone entro le prime due settimane di utilizzo. Tuttavia, per sfruttare appieno il potenziale di questo fungo, dovresti assumerlo costantemente per circa un mese o anche di più.

La criniera del leone crea dipendenza?

No, la criniera di leone non crea dipendenza, nemmeno a dosi elevate. Puoi smettere di prendere l’estratto di criniera di leone ogni volta che lo desideri e non avvertirai alcun effetto collaterale o sintomo di astinenza. L’unico effetto negativo che puoi aspettarti è che i benefici della criniera di leone diminuiranno nel tempo una volta interrotta l’assunzione del fungo medicinale.

Dichiarazione di non responsabilità per Forij

Lascia un commento