Funghi e salute dell’intestino: potenziati con i prebiotici*

Perché le persone prestano attenzione alla connessione tra funghi e salute dell’intestino*

C’è una ragione per questa tendenza riguardo alla salute dell’intestino: è stato dimostrato che il nostro “secondo cervello” si trova nell’intestino, il che ha un enorme impatto sulla chimica del nostro cervello.* La salute dei nostri ecosistemi interni non deve essere ignorata. Consideriamo un’importante lezione che ci viene dalla natura: c’è forza nella diversità. Come esseri umani, la maggior parte del nostro cibo è di origine vegetale e animale, ma corriamo il rischio di trascurare un intero regno di organismi nutritivi. Parliamo di funghi e salute dell’intestino e di come l’aggiunta di più alimenti a base di funghi può incoraggiare quella diversità sacra e necessaria dentro di noi.*

Funghi come prebiotici

I funghi non hanno necessariamente la reputazione di essere benefici per la salute dell’intestino; tuttavia, i loro profili di carboidrati li rendono un’ottima scelta se stai cercando di aggiungere più prebiotici alla tua dieta.* I funghi contengono chitina, una varietà di altre forme di carboidrati tra cui β e α-glucani, mannani, xilani, emicellulosa e galattani. Questi componenti supportano la crescita del microbiota intestinale.*

Quando prevalgono i batteri amici, sei dotato di un esercito interno che sostiene la salute generale.* Un intestino sano supporta la funzione metabolica, l’esercizio fisico, un senso di lucidità e un umore normale.*

Probiotici e prebiotici sono entrambi essenziali per mantenere questo microbioma in salute ottimale.* In breve, i probiotici ricostituiscono i batteri intestinali, mentre i prebiotici nutrono i batteri intestinali. Pensa a consumare probiotici come aggiungere pesci in uno stagno e prebiotici come nutrire i pesci già nello stagno. Questo è il principale collegamento tra il consumo di funghi e la salute dell’intestino.*

Funghi familiari

È impossibile parlare di funghi e salute dell’intestino senza menzionare anche il cugino dei funghi, il kombucha.

C’è un malinteso comune secondo cui il kombucha proviene da un fungo. In un certo senso questo è vero ed è in gran parte dovuto a un malinteso sui funghi. I funghi sono funghi, ma costituiscono solo una frazione del regno. Vale a dire che un fungo solitamente non è un fungo. I funghi comprendono un intero regno e molte specie fungine non producono funghi, ma rimangono semplicemente come una rete miceliale in espansione o come lievito in erba.

Anche il lievito fa parte del regno dei funghi, ed è infatti il ​​fungo che produce il kombucha. Scoby (il “seme iniziale” per preparare il kombucha) è l’acronimo di coltura simbiotica di batteri e lieviti. Il lievito utilizzato per coltivare la maggior parte del kombucha è l’acetobacter xylinoides o l’acetobacter ketogenum

Funghi e salute dell’intestino: fungo coda di tacchino*

Mentre il consumo di una varietà di funghi e cibi fermentati, come il kombucha, ti fornirà tutti quei buoni prebiotici, la coda di tacchino si distingue come un concentrato di nutrienti per i nostri amici microscopici.* Studi in vitro dimostrano che la coda di tacchino può supportare popolazioni di batteri buoni , vale a dire Bifidobatterio E lattobacilli, per escludere popolazioni di batteri cattivi. È uno dei 10 funghi della nostra Tintura giornaliera delle 10.

Ravviva la salute del tuo intestino con i funghi*

Considera la nostra tintura di funghi a doppia estrazione, coltivati ​​e lavorati biologicamente per benefici potenti e a spettro completo! Una meravigliosa fonte di prebiotici fungini. Prova la coda di tacchino nel nostro Ogni giorno 10 tinture Oggi!

Lascia un commento