I funghi criniera di leone possono curare l’ADHD?

Quali sono i benefici per la salute della criniera del leone?

Cos’è l’ADHD?

Cosa fa la criniera del leone al tuo cervello?

Puoi prendere la criniera di leone per l’ADHD?

La criniera del leone allevia i sintomi dell’ADHD?

Puoi prendere la criniera di leone con Adderall?

Come puoi prendere la criniera di leone per l’ADHD?

Cos’è la criniera del leone?

La criniera del leone è ampiamente considerata come una delle i funghi più sani del mondo. Le persone lo lodano per i suoi effetti antinfiammatori e i suoi benefici sulla memoria e sulla salute cognitiva.

Questi funghi adattogeni si nutrono dei detriti degli alberi e preferiscono climi più freschi, motivo per cui crescono principalmente nell’Europa settentrionale, in Asia e nel Nord America.

Benefici per la salute della criniera del leone

La ricerca sul potenziale terapeutico del fungo della criniera del leone indica che questo fungo ha il potenziale per promuovere la produzione di fattori di crescita nervosa e riparare le cellule nervose. Sembra alleviare i sintomi della demenza, dei disturbi dell’umore e del dolore neuropatico, oltre a migliorare la funzione cognitiva generale.

Alcuni degli effetti benefici dei funghi criniera di leone:

  • riduce i sintomi di ansia e depressione
  • migliora le funzioni cognitive e la salute generale del cervello
  • protegge da lieve deterioramento cognitivo e perdita di memoria in malattie, come Il morbo di Alzheimer
  • riduce l’infiammazione e i dolori ai nervi
  • incoraggia l’apoptosi (morte cellulare) delle cellule tumorali
  • migliora la salute dell’intestino
  • abbassa i livelli di zucchero nel sangue
  • riduce l’infiammazione
  • riduce i sintomi delle malattie neurodegenerative, come il morbo di Parkinson, e sclerosi multipla

Composti bioattivi della criniera del leone

Hericium erinaceus fornisce un arsenale di composti bioattivi sani, come:

  • polisaccaridi
  • beta-glucoxlan
  • enzimi digestivi
  • fibre prebiotiche
  • hericenones ed erinacines

Sebbene molti di questi composti stiano appena iniziando a essere compresi dalla scienza, alcuni sono noti per avere effetti profondi. Ad esempio gli hericenoni, presenti nei corpi fruttiferi della criniera del leone, e gli erinacini, presenti nel micelio del fungo, hanno un incredibile potenziale neurotrofico.

Cos’è l’ADHD?

L’ADHD (disturbo da deficit di attenzione e iperattività) è una condizione medica che influenza l’attenzione e l’autocontrollo. Al giorno d’oggi, la condizione viene solitamente diagnosticata durante l’infanzia, anche se molte persone cresciute nei decenni passati apprendono la loro condizione da adulti.

La causa dell’ADHD è sconosciuta, ma sono noti i fattori genetici e ambientali. Inoltre, l’uso di alcol e tabacco durante la gravidanza potrebbe influenzare una predisposizione all’ADHD.

Potrebbero esserci differenze nella chimica del cervello nelle persone con ADHD rispetto a quelle che non hanno il disturbo.

Sintomi dell’ADHD

Le persone con ADHD hanno problemi con una bassa capacità di attenzione e iperattività. I nove sintomi principali dell’ADHD sono:

  1. Disorganizzazione
  2. Impulsivo
  3. Problemi di concentrazione su un compito
  4. Cattiva gestione del tempo
  5. Problemi con il multitasking
  6. Irrequietezza
  7. Bassa tolleranza alla frustrazione
  8. Problemi di salute mentale, come depressione e ansia
  9. Difficoltà ad affrontare lo stress

Opzioni di trattamento dell’ADHD

Il trattamento tradizionale dell’ADHD consiste solitamente in farmaci e psicoterapia. Il farmaco più comune è un’anfetamina chiamata Adderall. Quando si tratta di psicoterapia, la terapia cognitivo-comportamentale (CBT) è la modalità più comune utilizzata per trattare la condizione.

Oltre al trattamento tradizionale, i pazienti con ADHD spesso si rivolgono alla medicina alternativa sotto forma di integratori alimentari. I rimedi naturali più promettenti includono il ginkgo biloba, gli acidi grassi omega-3 e funghi medicinalicome la criniera del leone.

Cosa fa la criniera del leone al tuo cervello?

I funghi criniera di leone contengono composti incredibilmente benefici chiamati hericenones ed erinacines. Questi composti stimolano la produzione delle proteine ​​del fattore di crescita nervoso (NGF).che forniscono numerosi benefici per il tuo cervello.

Le proteine ​​NGF proteggono il cervello da lesioni e malattie degenerative promuovendo la rigenerazione dei nervi e mielinizzazione. Perciò, la criniera del leone è un potente nootropo e può proteggere il sistema nervoso e supportare le funzioni cerebrali, tra cui concentrazione e memoria.

Puoi prendere la criniera di leone per l’ADHD?

I funghi criniera di leone sono stati utilizzato per migliorare le funzioni cognitive in condizioni che vanno dal morbo di Alzheimer e lesioni cerebrali traumatiche all’ADHD.

Sebbene non vi siano ricerche sugli effetti dell’estratto di criniera di leone sull’ADHD, prove aneddotiche suggeriscono che potrebbe essere molto utile se usato con metodi di trattamento tradizionali.

Molte persone con ADHD usano il fungo medicinale come rimedio naturale grazie alla sua capacità di migliorare la concentrazione e alleviare i sintomi dei disturbi di salute mentale che spesso accompagnano l’ADHD.

Criniera di leone per l'ADHD

Prendere la criniera del leone per i sintomi dell’ADHD

La criniera del leone mostra un grande potenziale quando si tratta di miglioramento generale della funzione cerebrale. È dimostrato che aiuta con concentrazione, memoria e chiarezza. È stato anche dimostrato che allevia i sintomi di ansia e depressione.

In breve, la criniera del leone aiuta con molti dei sintomi dell’ADHDanche se mancano le ricerche sui suoi effetti sull’ADHD stesso.

Se soffri di ADHD, assumere un integratore per criniera di leone può aiutarti a concentrarti, alleviare i sintomi della depressione e ansia e migliorare la tua salute cognitiva generale.

La criniera del leone aiuta con la concentrazione?

Sì, secondo la ricerca, la criniera del leone potrebbe migliorare la tua capacità di concentrazione. Questo fungo medicinale si riduce sintomi di confusione mentaleche influisce notevolmente sulla tua capacità di concentrarti sul compito da svolgere.

Anche le prove aneddotiche confermano questi risultati. Molte persone giurano sui funghi criniera di leone quando si tratta di concentrazione e memoria e usali per aumentare la loro produttività, anche se non hanno l’ADHD.

La criniera del leone apporta benefici alla salute cognitiva?

I disturbi cognitivi sono comuni nelle persone con ADHD. Questo disturbo è spesso accompagnato da disturbi dell’apprendimento verbale e non verbale, nonché da problemi di vigilanza e di funzionamento esecutivo.

Studi sull’uomo suggeriscono che la criniera del leone potrebbe essere benefica per le persone con problemi cognitivi. Ad esempio, a studio in doppio cieco, controllato con placebo ha esaminato gli effetti della criniera di leone su pazienti giapponesi con lieve deterioramento cognitivo.

I partecipanti che assumevano l’estratto del fungo criniera di leone hanno mostrato punteggi più elevati nel loro funzionamento cognitivo. Secondo questi risultati, Gli integratori di criniera di leone potrebbero avere il potenziale per migliorare il lieve deterioramento cognitivo comune nell’ADHD.

La criniera del leone può alleviare i sintomi della depressione e dell’ansia??

Le persone con ADHD spesso soffrono di problemi di salute mentale, tra i quali ansia e depressione sono i più comuni. Questi disturbi possono peggiorare i sintomi dell’ADHD, portare a problemi con l’alimentazione e il sonno e influenzare il benessere generale.

La criniera del leone mostra un grande potenziale in termini di alleviare i sintomi lievi della depressione. Inoltre, Hericium erinaceus ha potenziale ansiolitico e potrebbe essere utile a chi soffre di ansia.

Per esempio, uno studio sugli animali del 2018 ha dimostrato che gli integratori di criniera di leone possono essere in grado di alleviare i sintomi di questi disturbi di salute mentale. Questi funghi medicinali hanno ridotto i sintomi della depressione e migliorato significativamente l’umore generale nei topi stressati.

Farmaci per la criniera del leone e l’ADHD

Sebbene non vi siano ricerche sugli effetti dell’uso di integratori di criniera di leone insieme ai farmaci per l’ADHD, prove aneddotiche suggeriscono che lo sia sicuro di prendere Hericium erinaceus con Adderall.

Tuttavia, se vuoi essere troppo cauto, inizia con una dose bassa di criniera di leone e smetti di prenderla se noti effetti collaterali.

Di cosa possiamo dire in modo definitivo Criniera di leone e ADHD?

Ecco cosa sappiamo fino ad oggi sull’Hericium erinaceus e sull’ADHD:

  1. Prove aneddotiche suggeriscono che la criniera del leone potrebbe alleviare i sintomi dell’ADHD.
  2. I funghi criniera di leone possono migliorare la concentrazione e alleviare la nebbia cerebrale comune nelle persone con ADHD.
  3. Gli studi in doppio cieco e controllati con placebo mostrano un grande potenziale per quanto riguarda gli effetti benefici della criniera di leone sulla salute cognitiva.
  4. Studi sugli animali suggeriscono che la criniera del leone può alleviare i sintomi lievi di depressione e ansia, problemi di salute mentale comuni nelle persone con ADHD.
  5. Prove aneddotiche suggeriscono che la criniera del leone non interagisce con i tradizionali farmaci per l’ADHD.
  6. Sono necessari ulteriori studi sull’uomo per scoprire i meccanismi alla base della criniera del leone e i suoi effetti sull’ADHD.
  7. Dato che non ci sono svantaggi nel prendere la criniera di leone, il suo basso costo e l’elevata disponibilità, potrebbe avere senso includere questo fungo nella propria dieta come un modo per alleviare i sintomi dell’ADHD.

Sei interessato a Prendendo la criniera di leone per l’ADHD?

Se sei interessato a prendere i funghi criniera di leone per l’ADHD, ti suggeriamo di prenderli al mattino in modo da poter raccogliere i loro benefici durante il giorno. E quale modo migliore per farlo se non una ciotola di deliziosi cereali?

Granola  FunghiAdattogeniSuperfood

Granola FunghiAdattogeniSuperfood è un muesli vegano e senza glutine che contiene una polvere iperconcentrata di funghi criniera di leone, oltre a chaga E funghi cordyceps.

Puoi scegliere tra tre gusti unici: cacao ai semi di girasole, cannella e mandorla alla vaniglia. In alternativa, acquista un pacchetto con tutti e tre i gusti se desideri iniziare la giornata con un po’ di varietà.

Domande frequenti su Lion’s Mane e ADHD

Quanto tempo ci vuole perché la criniera del leone funzioni?

Puoi aspettarti di notare alcuni effetti della criniera del leone dopo due settimane di utilizzo costante. Tuttavia, per raccogliere i benefici a lungo termine della criniera di leone, come la sua proprietà antinfiammatoriedovresti assumere il fungo in modo coerente per molti mesi.

Quali sono gli effetti collaterali della criniera di leone?

I funghi criniera di leone sono completamente sicuri da consumare. C’è sempre una remota possibilità che ciò accada effetti collaterali come mal di stomaco e diarrea ad alti dosaggi, soprattutto se non sei abituato ad assumere funghi adattogeni. Per evitare questi effetti collaterali, inizia con una dose più bassa di fungo e procedi gradualmente.

La criniera del leone ti fa sballare?

NO, la criniera del leone non può farti sballare. I funghi che possono causare effetti collaterali contengono un composto chiamato psilocibina, una sostanza psichedelica naturale che può alterare il tuo stato d’animo. Poiché la criniera del leone non contiene psilocibina o altri composti psicoattivi, non c’è rischio di sballarsi consumando il fungo.

Dichiarazione di non responsabilità per Forij

Lascia un commento